Oli essenziali, facciamo chiarezza

Dott.ssa Mondello, cosa sono gli oli essenziali (OE)? Gli oli essenziali (OE) sono complesse miscele di sostanze organiche volatili, estratte da piante aromatiche, mediante distillazione in corrente di vapore o spremitura. Gli OE possono essere ottenuti dalle parti più svariate delle piante e anche ricavati da parti diverse della stessa specie botanica presentando composizione chimica diversa. Non bisogna confondere l’olio essenziale con l’essenza che non è altro che una secrezione in situ prodotta da cellule ghiandolari specializzate presenti nella pianta.

Cosa sono gli oli essenziali? A cosa servono e quali sono i loro utilizzi? In questa intervista facciamo chiarezza grazie ai professionisti della Società Italiana per la Ricerca sugli Oli Essenziali (S.I.R.O.E.).

Le essenze odorose, da cui derivano gli oli essenziali, hanno il ruolo molto importante di proteggere la nicchia ecologica della pianta respingendo per esempio gli erbivori e i patogeni microbici o attraendo gli insetti per l’impollinazione. Gli OE sono fitocomplessi che presentano caratteristiche particolari quali: ampio spettro di attività biologiche, esigua tossicità, biodegradabilità, sinergia d’azione in combinazione con gli antibiotici e, attualmente, assenza di acquisizione di resistenza batterica ai loro costituenti.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!